Istruzioni per il compostaggio

Il compost garantisce la fertilità del suolo, utilizzabile per l’orto, per il giardino e per le piante in vaso.

  • Permette di ridurre l’utilizzo di sostanze chimiche in agricoltura.
  • Riduce la quantità di rifiuti da smaltire in discarica, rallentandone l’esaurimento e riducendo l’impatto ambientale.

Cosa Serve? Per prima cosa un po’ di spazio verde. Il compostaggio domestico non è praticabile in un appartamento (a meno che non sia provvisto di un balcone grande). E’ sufficiente un orto o un giardino per diventare produttori di compost e così nutrire piante e fiori. La seconda cosa che serve è la compostiera : questa è la soluzione più pratica per fare bene il piccolo compostaggio domestico in giardino.

Dove e come collocare la compostiera? La compostiera va collocata in un punto dell’orto o del giardino praticabile tutto l’anno.
Questi contenitori funzionano in ogni situazione climatica, ma il punto migliore per collocare il composter è all’ombra di un albero.
L’unica operazione preliminare è quella di preparare il terreno sottostante con una zappettatura e un letto di potature sminuzzate: questa faciliterà il drenaggio e lo scambio di microrganismi col terreno.

Quanto compost è necessario per ottenere un buon raccolto?
VITICOLTURA

  • all'impianto dopo la scasso: 30-40 t/ettaro
  • in copertura tra le file: 2-3 kg al mq
  • al trapianto delle barbatelle: 2 kg in buca di piantagione

FRUTTICOLTURA

  • prima dell'aratura e dello scasso: circa 30 t per ettaro

IN VASO

  • mescolato con la terra: circa 10% di ammendante

 avanti pag. 1/2

Ultimo aggiornamento : 9/25/2013  
A cura di : Divulgazione e Informazione 1  

Avvisi e Bandi