“I RIFIUTI: SE LI CONOSCI LI USI”

Prima edizione dell’Ecomaster organizzato da GAIA e UNI-ASTISS in collaborazione con Libera, Legambiente, Comune di Asti e API
 

Il 5-6-7 marzo, dalle 9 alle 12,30 nell’aula magna del Polo universitario di Asti (piazzale De Andrè - Asti), si terrà un ciclo di incontri sulla gestione dei rifiuti ideato da GAIA spa (la società dei Comuni astigiani che tratta, recupera e smaltisce rifiuti), in collaborazione con il Polo Universitario UNI-ASTISS e la partnership di Legambiente, Libera, Comune di Asti e Confapi.

L’obiettivo dell’Ecomaster è offrire elementi teorici e risvolti concreti a tutti i soggetti (imprese, aziende, attività produttive, funzionari pubblici, cittadini) che quotidianamente hanno a che fare con la gestione dei rifiuti, tratteggiando il quadro normativo e il contesto tecnologico-industriale in cui si opera, al fine di muoversi meglio all’interno degli adempimenti burocratici e delle pratiche di raccolta dei rifiuti.
L’iniziativa è rivolta anche a chi si vuole inserire nel mondo del lavoro con competenze ambientali (neo laureati e di-plomati), a chi si sta formando una competenza ad ampio spettro sulla gestione rifiuti e sullo sviluppo sostenibile (studenti universitari) e a chi vuole prendere spunto dagli esempi di buone pratiche, prestando attenzione agli elementi critici, per vivere i rifiuti come un’opportunità concreta di sviluppo. “Nelle aziende manca la figura del manager ambientale, una persona che sappia individuare strategie che tengano conto della Green Economy e” prosegue il presidente di GAIA Ing. Giovanni Periale “che conosca la normativa consentendo alle organizzazioni di districarsi nell’ampia burocrazia, messa in campo per arginare i fenomeni malavitosi che speculano sull’ambiente, ma che spesso complica le procedure aziendali con la necessità di gestirla al meglio per non aumentare i costi”.

La partecipazione è gratuita, a chi frequenterà tutte le giornate verrà rilasciato un attestato; è possibile seguire gli interventi in streaming su prenotazione (la qualità della ricezione sarà soggetta al traffico del momento sulla rete internet).

Il programma: Martedì 5 Marzo - I RIFIUTI E L’ECONOMIA
LA CLASSIFICAZIONE DEI RIFIUTI: inquadramento delle principali tipologie di rifiuti, i flussi e il controllo previsto dalla legge (formulari, SISTRI) Stefano Ciafani (responsabile nazionale tecnico-scientifico di Legambiente);
QUANTO RENDONO I RIFIUTI? Il costo dei rifiuti per le aziende e per i cittadini, il giro d’affari dei rifiuti in Italia. Stefano Ciafani (responsabile nazionale tecnico-scientifico di Legambiente);
QUANDO I RIFIUTI INIZIANO A PUZZARE (economicamente e legalmente): gli aspetti controversi dello smaltimento rifiuti, il fenomeno delle Ecomafie – testimonianze raccolte da Antonio Pergolizzi giornalista e scrittore.

Mercoledì 6 Marzo: LA TECNOLOGIA E IL RECUPERO DEI RIFIUTI
LE DIRETTIVE E L'EVOLUZIONE DELLE STRATEGIE: raccolta differenziata, gestione rifiuti alla luce delle Direttive europee e delle politiche di settore - Enzo Favoino (Scuola Agraria del Parco di Monza);
QUALI MATERIALI SI RECUPERANO MEGLIO?: la biodegradazione dei rifiuti organici – Massimo Centemero (Direttore Tecnico del Consorzio Italiano Compostatori)
PERCENTUALE DI SCARTO SU OGNI TIPOLOGIA DI MATERIALE IN FASE DI RIGENERAZIONE - Luca Piatto (CONAI - Area Rapporti con Territorio)
LO SVILUPPO TECNOLOGICO: esempi di aziende che hanno investito su prodotti sempre più recuperabili - Michele Posocco (Cartiere Favini)
METODI E PRASSI AZIENDALI PER TRASFORMARE GLI SCARTI DI PRODUZIONE IN NUOVI PRODOTTI - Silvia Barbero (ricercatrice Politecnico di Torino)

Giovedì 7 Marzo COME GESTIRE I RIFIUTI
LA PREVENZIONE E IL RIUSO: situazione europea e buone pratiche verso il piano nazionale di prevenzione - Roberto Cavallo (Erica scarl)
CASE HISTORY: l’innovativa postgestione delle discariche e il progetto Biolear – Matteo Fischetti (GAIA spa)
Gestione biomasse e sottoprodotti – Franco Parola (Coldiretti Piemonte)
Recuperi degli scarti di produzione – Bruno Prosio (Presidente categoria Servizi Ambientali API Asti);
LA STRATEGIA RIFIUTI ZERO: i 10 passi verso la minimizzazione dei rifiuti da smaltire - Alessio Ciacci (Assessore all'Ambiente del Comune di Capannori e Personaggio Ambiente Italia 2012).

Informazioni e aggiornamenti sul sito www.gaia.at.it – gradita la prenotazione a relazioni.esterne@gaia.at.it

Comunicato stampa 4/2013 (f.g.)
Asti, 13 febbraio 2013

Ultimo aggiornamento : 2/18/2013  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione  

<< PAGINA PRECEDENTE

Avvisi e Bandi