“AmbientiAMO NIZZA” PER SENSIBILIZZARE SUL RECUPERO DEI MATERIALI DIFFERENZIATI

Giovedì 31 Maggio gli studenti costruiranno con GAIA un mandala di tappi di plastica

Tra gli eventi di fine anno scolastico inclusi nella rassegna dal titolo “E che show sia!!” a Nizza Monferrato, giovedì 31 maggio dalle ore 8,30 alle 13,30 gli studenti realizzeranno un mandala gigante composto da materiali di scarto: sarà la sintesi visiva delle proposte elaborate dai ragazzi e diventerà un tappeto materico che gli abitanti potranno vedere passando dalla scuola Rossignoli.

L’iniziativa dal titolo “AmbientiAmo Nizza”, concordata con il Comune di Nizza e l’Istituto Comprensivo Carlo Alberto dalla Chiesa, ha coinvolto sette classi della primaria nella scuola Rossignoli (dalla II alla IV) e tre classi seconde della secondaria Carlo Alberto dalla Chiesa. Si tratta della conclusione di un percorso di educazione ambientale promosso e condotto da GAIA con l’Associazione Kallipolis che ha interessato otre 200 ragazzi: interventi formativi nelle classi, visita guidata al polo di trattamento rifiuti Valterza e il momento finale per rendere partecipe anche la cittadinanza dei risultati di questo cammino.

Oltre alla realizzazione del “tappeto materico”, che farà sperimentare ai ragazzi uno sguardo diverso sui rifiuti comprendendo come si possano trasformare da problema a risorsa, verrà proiettato anche il documentario Waste Mandala. Si tratta di una produzione Zenit Arti Audiovisive in associazione con Docabout, Rai Radio televisione Italiana - RAI 3, con il supporto di Piemonte Doc Film Fund – Fondo Regionale per il Documentario, scritto e diretto da Alessandro Bernard e Paolo Ceretto. Presentato per la prima volta nel 2015 nel corso del Festival Cinema Ambiente, il docufilm racconta l’esperienza dei Green Soldiers, un esercito di volontari che combatte contro le montagne di plastica e immondizia sparse nel Nepal. Il paradiso naturale che porta alle vette più alte del mondo è oltraggiato da decenni di turismo di massa che ha trasformato i sentieri in una vera e propria discarica. I Green Soldiers, insieme ad alcuni monaci buddisti, hanno guidato la riscossa anche culturale del proprio popolo e, come i ragazzi della Rossignoli, con i rifiuti plastici hanno realizzato un grande e colorato Mandala, forma di arte sacra dei monaci buddhisti tibetani, creata per generare comprensione e partecipazione in chi lo ammira, diventato simbolo della possibilità di un turismo etico e sostenibile nel Nepal.

Al fine di coinvolgere gli adulti saranno esposti anche i lavori degli studenti inerenti le tematiche ambientali e i ragazzi si impegneranno a “lanciare un messaggio” ai propri concittadini ideando uno slogan che trascriveranno su strisce di carta di recupero.

Ci sarà spazio per illustrare a chiunque si presenterà all’evento le attività di GAIA, chiarendo i dubbi di grandi e piccini sulla raccolta differenziata, il trattamento dei rifiuti, gli sviluppi degli impianti e come cambiando lo sguardo emergano le soluzioni per concepire i rifiuti come nuova “materia prima” che alimenta una vera economia circolare.

Ultimo aggiornamento : 5/28/2018  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione  

<< PAGINA PRECEDENTE

Avvisi e Bandi