I PRIMI CONFERIMENTI NELL’ECOSTAZIONE A CANELLI

Inaugurata sabato 30 novembre alla presenza delle autorità e dei ragazzi delle medie.

Sabato 30 novembre è entrata in funzione l’Ecostazione di GAIA a Canelli, area attrezzata dove i residenti a Canelli potranno portare qualunque tipo di rifiuto urbano. L’inaugurazione è avvenuta alle ore 11 alla presenza del Consiglio di amministrazione di GAIA al completo (il presidente Giovanni Periale e i consiglieri Guido Novali e Roberto Trinchero) il Sindaco di Canelli, Marco Gabusi, gli assessori all’Ambiente, Paolo Gandolfo, all’istruzione, Antonio Perna, al bilancio, Giancarlo Ferraris, il dirigente del Comune Enea Cavallo e il direttore generale di GAIA Flaviano Fracaro.

Si sono presentati oltre 60 ragazzi delle scuole medie che, con i loro insegnanti, sono arrivati all’area attrezzata in via Giovanni Olindo 15 (sulla strada per Regione Dota) nella zona industriale, per capire meglio quali rifiuti potranno conferire e quali vantaggi porta un’Ecostazione in città.

I canellesi potevano già consegnare alcune tipologie di rifiuti (ingombranti, carta, plastica, sfalci…) in un’area accanto al cimitero che ora verrà chiusa, ma per molti altri rifiuti (oli esausti, batterie, pneumatici, RAEE..) dovevano andare fino a Costigliole d’Asti. Ora possono consegnare tutto (abiti usati, batterie auto, carta e cartone, farmaci scaduti, ferro, filtri olio, imballi sporchi, legno, mobili, RAEE –frigoriferi, stufe a gas cucine, lavatrici, tv, monitor, piccoli elettrodomestici, lampadine a risparmio energetico, tubi al neon- macerie edili da piccoli lavori “fai da te”, oli per motori e ingranaggi, oli e grassi vegetali da fritture, pile, plastica, pneumatici fuori uso, ingombranti, sfalci e potature, toner, vernici, vetro in lastre) senza fare lunghi viaggi e senza alcun costo aggiuntivo. Tutti i rifiuti vengono inviati al riciclo o al corretto smaltimento, rendendo innocue le eventuali sostanze pericolose in essi contenute e massimizzando il recupero dei materiali.

Possono conferire solo i residenti e chiunque paghi, a diverso titolo, la tassa rifiuti nel Comune di Canelli. Occorre presentarsi con un documento di identità (eventualmente accompagnato dal bollettino della tassa rifiuti che attesta l’avvenuto pagamento). La gestione dell’Ecostazione è di GAIA che adotterà, come sua consuetudine, i massimi livelli di tutela ambientale che l’Unione Europea riconosce alle aziende, essendo tutti gli impianti di GAIA in possesso della registrazione EMAS.

La nuova area attrezzata rimarrà aperta tutti i martedì, venerdì e sabato dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 17.30. Per informazioni si può visitare il sito di GAIA www.gaia.at.it, telefonare alla gestione impianti 0141.476.703 o rivolgersi al Comune di Canelli 0141.820.232

Comunicato stampa 29/2013

Ultimo aggiornamento : 12/6/2013  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione  

<< PAGINA PRECEDENTE

Avvisi e Bandi