GAIA SPA E' TRA I FONDATORI DI "RIUSO"

Nata in Piemonte la Rete di imprese per lo smaltimento dei rifiuti organici.

Presentata a fine luglio a Novi Ligure, la Rete di imprese per lo smaltimento dei Rifiuti organici “RIUSO” (Rete Imprese Umido-Sostanza Organica) ha l’obiettivo di rendere le imprese partecipanti più competitive sul mercato piemontese dello smaltimento dei rifiuti organici e accrescere la loro capacità innovativa.

La sede è a Pinerolo, in provincia di Torino; oltre a GAIA ne fanno parte altre quattro aziende fortemente radicate nel territorio piemontese, accomunate da un livello tecnologico elevato e dall’offerta di servizi d’eccellenza: ACEA Pinerolese industriale (Pinerolo), Koster srl (San Nazzaro Sesia, No), San Carlo srl (Fossano, Cn), Territorio e Risorse srl (Tortona. Al).

La nuova rete ha dato vita a una realtà capace di coprire le esigenze di trattamento e recupero dei rifiuti di gran parte del territorio piemontese. Insieme le 5 aziende possono lavorare circa 260.000 tonnellate di rifiuti organici all’anno (scarti di cucina, sfalci e potature) collocando “RIUSO” come il terzo polo nazionale del settore. Attualmente RIUSO tratta e recupera i rifiuti di circa 2 milioni e 300 mila abitanti del Piemonte.

“Recuperare rifiuti organici producendo compost di qualità, avere processi certificati che garantiscono gli standard dei servizi e la massima tutela dell’ambiente - ha affermato l’ingegner Luigi Visconti, Presidente di GAIA, presente insieme al direttore generale Ing. Flaviano Fracaro alla conferenza stampa di presentazione di RIUSO - sono il punto di partenza costruito da GAIA negli anni. Con questi presupposti andiamo ad alimentare il business futuro e con la rete d’impresa vogliamo rafforzare la nostra azione sulla componente economica”. “Si vuole puntare – ha aggiunto - ad un reale sviluppo sostenibile capace di far progredire, in equilibrio, le componenti sociali, ambientali ed economiche”.

Lo strumento della rete d’impresa si adatta molto bene a una realtà imprenditoriale come quella piemontese caratterizzata dalla presenza diffusa di aziende troppo piccole per intraprendere da sole progetti di ricerca, di innovazione o internazionalizzazione. In questo contesto, è stato fondamentale il ruolo di Intesa Sanpaolo, che ha messo a disposizione il desk specialistico territoriale di Mediocredito Italiano (il polo della finanza d’impresa con attività di consulenza, finanziamento mirato e leasing del Gruppo) per la necessaria consulenza normativa e finanziaria.


Comunicato stampa 25/2014
Asti, 6 agosto 2014
Prot. n. 2014-07545
 

Ultimo aggiornamento : 8/7/2014  
A cura di : Divulgazione e Informazione 2  

<< PAGINA PRECEDENTE

Avvisi e Bandi