Progetto “IDEM”: sperimentazione all’impianto di GAIA per il monitoraggio odori.

Iniziativa in collaborazione con Politecnico di Torino, Filippetti spa, CSP, SIA e ACS.

Il bando della Regione Piemonte “a sostegno di progetti di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale di applicazioni integrate e innovative in ambito Internet of Data (IoD)” ha scelto di finanziare il progetto IDEM -Internet Data Environmental Monitoring concedendo il 57% circa dell’importo (620.646 Euro su 1.084.356 Euro) necessario ai vari partners (Filippetti spa, Politecnico di Torino, GAIA spa, CSP-Innovazione nelle ICT scral, SIA srl e ACS srl) per attuare tutta la sperimentazione.

L'obiettivo è sperimentare un sistema di monitoraggio delle emissioni in aria (chiamato CROMoS) messo a punto dalla capofila del progetto Filippetti SpA e attualmente allo stadio di prototipo.
GAIA metterà a disposizione l'impianto di compostaggio a San Damiano che sarà utilizzato come laboratorio per la sperimentazione da concludersi entro luglio 2015. Un insieme di sensori elettronici (PID), collegati fra loro mediante un’infrastruttura di Smart Network, rileverà gli odori generando risposte in tempo reale sull'impatto atteso. I dati saranno a disposizione della Regione Piemonte (attraverso la piattaforma SmartDataNet): l’interesse è di avere sistemi di monitoraggio sempre più efficaci per tenere sotto controllo le diverse situazioni critiche sul territorio piemontese.

Il coinvolgimento dei tecnici di Gaia riguarda principalmente la condivisione dell'esperienza maturata in campo odorigeno dall’azienda che tratta e smaltisce i rifiuti urbani in provincia di Asti: dati storici di monitoraggio delle emissioni registrati dalla stazione meteo di GAIA e i precedenti studi del 2005 con i nasi elettronici -eseguiti con la Progress srl- e analisi della composizione degli effluenti -con l’Istituto Mario Negri. Per l’occasione GAIA commissionerà un modello di dispersione degli inquinanti con metodiche standard da usare come raffronto con quanto prodotto dagli altri partner di progetto.
Il contributo per il lavoro di GAIA sarà di 32.416 Euro a fronte di un importante database che si consolida diventando sempre più punto di riferimento per gli addetti ai lavori in Regione Piemonte.

Comunicato stampa 31/2014
Asti, 19 dicembre 2014
 

Ultimo aggiornamento : 12/19/2014  
A cura di : Webmaster GAIA - Comunicazione  

<< PAGINA PRECEDENTE

Avvisi e Bandi